Buon Natale

Buon Natale
Tommaso e Giacomo sui maialini, simbolo del nostro quartiere.

domenica 24 settembre 2017

Tasse tedesche, informazioni disordinate e dintorni

Due anni fa, in occasione della nostra prima dichiarazione dei redditi in Germania, scrissi un primo post (Krukkentasse), in preda all'entusiasmo nei confronti di un sistema che non pensa al cittadino come ad un truffatore della cosa pubblica a priori.
Ora, a distanza di tempo, sono in grado di darvi qualche informazione più specifica riguardo ad un argomento che sempre suscita l'interesse di chi viene in Germania per lavorare.
Tantissimi di voi, infatti, mi chiedono sempre informazioni riguardo a “netto”, “lordo”, “detrazioni” ecc.
Premesso che non sono un commercialista e che queste sono informazioni generiche, che non tengono conto di eventuali differenze regionali, che, (non mi stancherò mai di dirlo), qui sono rilevanti, ecco a voi un punto di partenza per capire come funziona il sistema fiscale tedesco.

Cominciamo con le classi di contribuzione. In Germania ne esistono 6 (Steuerklassen):

Steuerklasse 1 : Appartengono a questa categoria sostanzialmente tutte le persone non sposate.
Risultati immagini per single

Steuerklasse 2:
Vi rientrano tutti i genitori che si occupano di, almeno, un figlio da soli. Si pagano meno tasse rispetto alla “klasse” 1, ma questo vantaggio si può perdere se si fa un secondo

lavoro (esclusi i minijob).

Risultati immagini per genitore single

Steuerklasse 3: 
È la categoria a cui appartengono le famiglie con un solo reddito e le coppie sposate i cui coniugi percepiscono stipendi molto differenti. Condizione fondamentale è che uno dei partner rientri nella categoria 5. In questo modo chi guadagna di più ha uno sgravo fiscale sulla tassazione rispetto a quanto dovrebbe pagare normalmente, mentre il coniuge che guadagna di meno pagherà una percentuale più alta.


Steuerklasse 4: Vi rientrano le coppie sposate che percepiscono uno stipendio simile. Fate attenzione perchè quando ci si sposa, automaticamente, si viene inseriti nella classe 4 e dovrete essere voi a richedere la combinazione 3/5, (a patto di soddisfare i requisiti)

Risultati immagini per coppie in carriera

Steuerklasse 5: È possibile, naturalmente, solo in combinazione con la classe 3 (vedi sopra).


Steuerklasse 6: È la Steuerklasse con la tassazione più alta.
Vi rientrano coloro i quali, oltre al lavoro principale, ne svolgono un secondo (o anche un terzo, un quarto e così via). So che in Italia già avere un lavoro è un'impresa non da poco, ma qui non è così inusuale trovare persone che hanno più di un impiego.


Un discorso a parte merita il minijob: come indicato dalla parola stessa è un lavoro piccolo, in cui non si può guadagnare più di 450 euro mensili. Il grande vantaggio del minijob è di essere completamente esente da tassazione (anche quelle religiose). Questo tipo di lavoro, vi permetterà, inoltre, di continuare ad avvalervi dell'assicurazione di famiglia, senza doverne pagare una a parte e non farà cumulo con gli altri redditi. Attenzione però se si fanno più minijob, i redditi vengono sommati e se superate la soglia dei 450 euro, vi toccherà pagare le tasse. In più, non da diritto alla pensione (a meno che non decidiate di pagarla detraendola direttamente dalla vostra busta paga).

Risultati immagini per kirchensteuer

Kirchensteuer (tasse delle chiese). Quando arrivate in Germania e andate ad iscrivervi all'anagrafe, vi chiederanno quale religione professate. Questa domanda non è posta per semplice curiosità, ma perchè in Germania (al contrario di altri paesi, come l'Italia) le comunità religiose hanno il diritto di imporre tasse ai propri fedeli. Questi ultimi, in cambio, hanno il diritto di essere iscritti nell'elenco di coloro che professano la fede religiosa e di ottenere i servizi religiosi. Il mancato pagamento della tassa comporta la cancellazione dall'elenco e la cessazione dei servizi. In alcune regioni, oltretutto, non si fidano della vostra parola e vanno a controllare (soprattutto la chiesa cattolica) quali sacramenti avete ricevuto e non importa se l'unica volta che avete messo piede in una Chiesa è stato per il vostro battesimo e nel frattempo siete diventati più atei di un comunista, o pastafariani, vi vedrete ugualmente imporre le tasse. Unico modo per sfuggirgli a quel punto è una pratica chiamata sbattezzo.

Per ora mi fermo qui, perchè mi rendo conto che questi post sono sempre molto lunghi e anche abbastanza noiosi, quindi, per non abusare oltre della vostra pazienza, vi rimando alla prossima per un altro approfondimento.

Nel frattempo, pagate le tasse... Buona Vita a tutti e...

veniteci a curiosare su fb...
dai,
veniteci...
e dai, giuro che non vi faccio pagare nessuna tassa.


2 commenti:

  1. Io ammetto che presa dalla confusione ho chiamato un commercialista e mi sono fatta le tasse da lui. E li ho avuto una bella sorpresa: visto che io e mio marito per lavoro stiamo in due citta' diverse ho avuto un consistente rimborso per spese di affitto e viaggi... e io che mi aspettavo di dover pagare! Ho voluto un po' bene alla Germania che si occupa delle famiglie in questo modo...

    RispondiElimina
  2. Ho sempre ammesso che l'unico professionista italiano che abbiamo è la commercialista e, anche se potremmo spendere meno, ce la teniamo strettissima perchè lei è veramente bravissima e gentile e , inoltre, è veramente difficile capire bene detrazioni, tabelle, tasse ecc. Quindi non ci pensiamo proprio a fare una dichiarazione da soli. Comunque è vero che in Germania le famiglie sono spesso avvantaggiate dal sistema fiscale, ma non sempre...

    RispondiElimina