Buon Natale

Buon Natale
Tommaso e Giacomo sui maialini, simbolo del nostro quartiere.

sabato 15 ottobre 2016

Casa, casa

Se le spese per il mantenimento di una casa/appartamento non vi hanno demoralizzato (tasse incluse, per le quali vi rimandiamo anche al commento alla fine del post precedente del sempre prezioso amico Jakob, per avere maggiori delucidazioni), speriamo che non vi spaventino i

Risultati immagini per nebenkosten

4.”Nebenkosten”. Che si tratti di costi lo avete capito da soli, tradotto letteralmente “Costi a fianco”.
A fianco di cosa? In questo caso a fianco al prezzo dell'acquisto della casa. Infatti, oltre al prezzo della casa dovete calcolare un esborso di circa il 12,7 % (che può arrivare fino al 16 %, a seconda della percentuale che prende l'agenzia immobiliare), da suddividere così:

6,5 % Grunderwerbsteuer (tassa di trasferimento, circa), che è, mi dicono le mie fonti italiane, è equiparabile alla nostra imposta di registro.

3,70 – oltre 7% per l'agente immobiliare.

1,5% Notarkosten. Non avete bisogno di nessuna traduzione...e sì i notai esistono anche qui.

0,5% Grundbucheintrag: trascrizione nel “libro dei terreni”, il nostro catasto (ma spiegheremo meglio dopo).

Per chiarire meglio: una casa che costa 300.000 euro (e non crediate che sia un prezzo esorbitante per una casa qui) porterà con se circa 38.100 euro di Nebenkosten.
Quando calcolate il budget a vostra disposizione (soprattutto se avete intenzione di chiedere un mutuo) non dimenticatevene o potreste incorrere in brutte sorprese.
Comunque, qualunque sito di case ve le mostrerà e, anche in banca ve lo ricorderanno.

4a.Troverete moltissimi annunci che non prevedono “agenzia immobiliare”, e, nel tentativo di risparmiare qualche migliaio di euro, potreste esserne tentati.
Il mio personalissimo consiglio è, soprattutto se siete stranieri e con la lingua ancora ci litigate, assolutamente NO.

Risultati immagini per immobilienagentur

La banca chiederà millanta milioni di documenti che voi non saprete dove recuperare e, magari, nemmeno il proprietario;
il notaio avrà 250 domande da fare, soprattutto se siete stranieri ( se poi siete sposati in divisione dei beni e sarà un'altra bell'avventura).
Un buon agente immobiliare sarà il vostro tramite, potrà spiegarvi bene tutti gli obblighi per un proprietario di casa in Germania (alcuni di questi obblighi non esistono in Italia) e, non ultimo, tradurre il contratto di compravendita da tedesco burocratico (non compreso nemmeno dalla maggior parte dei tedeschi e, con questo, ho detto tutto) a tedesco per comuni mortali
A questo proposito, sappiate che quando firmerete il contratto firmerete anche di averne compreso bene il contenuto, quindi, nel caso nutriste qualche dubbio, fatevi fare una traduzione in italiano (il vostro agente immobiliare dovrebbe presentarvi anche questa possibilità).
In conclusione quindi, a parer mio, questi soldi sono ben spesi.
Inoltre, tramite agenzia immobiliare, non incorrerete in truffe, perchè anche qui c'è qualcuno che vorrebbe vendervi la corrispondente fontana di Trevi di un celebre film con Totò.

Quanto detto fin'ora non vi ha fatto demordere? Allora siete pronti per affrontare l'iter burocratico-finanziario per arrivare al possesso delle chiavi del vostro krukkennido.

Una volta ottenuto il vostro diritto di prelazione, controllato tutti i costi di mantenimento, i documenti attestanti le ristrutturazioni fatte nel corso degli anni (importante, soprattutto se si tratta di case indipendenti), se rompere il porcellino non vi basta, dovrete
Risultati immagini per salvadanaio

Andare in banca a chiedere un mutuo. Il mio consiglio personalissimo è di evitare le finanziarie, che, potranno avere tassi un pochino più bassi (non sempre) ma molte volte sono raggiungibili solo telefonicamente e, se questo può essere ininfluente per un tedesco, per chi si spiega ancora con i gesti e i disegnini (mai sottovalutare i disegnini), è importantissimo.
Le banche sono sempre banche, ad ogni latitudine, quindi sapete benissimo come funzionano:vi faranno la radiografia prima di concedervi il tanto sospirato mutuo.
Prima, però, di fare una richiesta scritta vincolante, fatevi un giro di preventivi, in modo da capire quale banca vi faccia non solo il tasso, ma anche le condizioni migliori.
Il mio consiglio è, addirittura, di scegliere la banca prima della casa: questo vi permetterà di sapere con sicurezza qual'è il budget sul quale potete contare e risparmierete tempo e delusioni cocenti, guardando case al di sopra delle vostre possibilità.
Inoltre, le banche stesse sapranno orientarvi sui criteri della casa che renderanno più semplice ottenere il mutuo (anno di costruzione, quartiere, con o senza garage ecc). Noi siamo stati molto aiutati.
Bisogna dire, infine, che in Germania le banche sono piuttosto veloci nel dare una risposta, di solito meno di una settimana, quindi riuscirete a stare nei 15 giorni.

Se siete arrivati fino a qui mantenendo un certo equilibrio mentale non potete perdevi la degna conclusione di cotanti sforzi...
Non perdetevi, quindi, il prossimo e, prometto, ultimo capitolo su “tutto quello che avreste voluto sapere sul mercato immobiliare tedesco e non avete mai osato chiedere”.

Nel frattempo, io torno a spacchettare (ne avrò almeno fino a Natale) e a tutti voi auguro Buona Vita.

Non dimenticatevi che siamo anche su fb.


2 commenti:

  1. Tatiana, i tuoi post si leggono come le "istruzioni dell' uso per la Germania", se aggiungo qualcosa è solo per "rinforzare" il tuo messaggio. Se altri vogliono esporsi all'aventura di comprare casa in Germania, l'idea di farlo tramite un'agenzia immobiliare ("Makler") è sicuramente molto buona, specie per uno che non conosce ancora tutte le imponderabilità del mercato. Però devo dire che ci sono anche dei "Makler" incapaci. Se, per esempio, non vi aiuta bene a capire le condzioni di vendita visto le difficoltà di lingua, andatevi presto. Guardate anche bene se ci sono noti nel registro fondiario - per esempio un diritto per un vicino di passare con macchine o materiali. Il notaio bve lo spieghera, ma naturalmente è meglio saperlo prima di questo ultimo momento. Buona vita anche da me, J

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Jakob, le tue "aggiunte", come le chiami tu, arricchiscono moltissimo i miei post e sono utilissime per chi vuole vivere o capire la Germania. Chi, infatti, meglio di una persona che da sempre vive in questo paese e lo fa con consapevolezza può aiutare dei novellini come noi. Per i Makler, hai assolutamente ragione e, infatti, lo scriverò nel mio prossimo post: le agenzie immobiliari vanno bene, ma non bisogna fidarsi ciecamente, perchè anche loro fanno i loro interessi e non tutti sono onesti al 100%. Noto con piacere che anche il tuo italiano è molto migliorato. Continua a seguirmi e ad aggiungere tutto quello che vuoi, te ne sono molto grata

      Elimina